Concerti per cani

Un cane ai giorni nostri può avere praticamente tutto, scarpe, vestiti, ogni gadget possibile.
Ma ora può anche assistere a un concerto realizzato espressamente per lui.
Si svolgono, infatti, da un anno a questa parte i concerti per cani della famosa performer e artista (di cui vi ho già parlato qui) Laurie Anderson che realizza a una frequenza adatta al loro sensibilissimo udito.



Il primo si è svolto a New York, a Time Square lo scorso gennaio, dove un centinaio di cani e i loro padroni hanno sfidato una serata di freddo rigidissimo per assistere allo spettacolo.
Quella sera tardi Laurie è apparsa davanti agli ignari cani con il suo violino digitale che ha inventato nel 1970 e ha iniziato a suonare.


ritratti_di-animali_da_compagnia
La musica attraverso gli altoparlanti era umanamente appena percepibile, la parte di pubblico umana è stata fornita di cuffie per poter apprezzare la musica della grande artista, il concerto, infatti era a bassa frequenza.
Diverse le reazioni tra il pubblico a quattro zampe: alle prime note Phobe un border-collie che lavora come terapeuta di giorno, ha iniziato ad abbaiare forte; Sophie, un chihuahua a pelo lungo, è rimasto tutto il tempo immobile a contemplare la musicista.
Pare che molti cani abbiano interagito con Laurie abbaiando quasi fossero cantanti partners nell’esecuzione.
Lei è rimasta molto soddisfatta dalla quantità di pubblico presente nonostante il freddo e dalla loro reazione.

Infine, nella platea, sono rimasti i tipici rifiuti da post concerto, carte di biscotti e una pozzanghera di “qualcuno” che evidentemente non ha resistito e non ha fatto in tempo ad arrivare al primo angolo di strada.