Un gatto d’angora di nome Topo

Topo, Olio su tela, 50×40 cm., aprile 2015

Topo è un gatto stalker. E’ bellissimo e sembra enorme, ma se lo sollevi ti rendi conto che è leggerissimo, ha solo tantissimo pelo. Sembrerebbe un gatto d’angora, ma è solo un incrocio trovato piccolissimo di fianco a un cassonetto.

Vive al sesto piano di un palazzo che si affaccia sull’Orto Botanico di Bologna. Da quel balcone lassù si sentono cantare gli uccelli e si vedono le stelle, e i rumori della città sembrano lontani.

Anche Topo ama molto quel balcone a tal punto che qualche anno fa ha deciso di tentare di volare e planando sul parabrezza di un auto parcheggiata nel cortile interno del palazzo lo ha completamente divelto. Si è procurato una leggera infiammazione alle vie urinarie che con un ciclo di antibiotici è guarita. Meno male!

Lui adora il suo padrone, e gli si spalma addosso tutte le volte che lo trova in casa, fermo: al computer, sulla poltrona, sul divano, a volte ci prova anche a tavola. Si è così procurato il simpatico appellativo di gatto stalker: sono molte le mattine in cui il suo padrone apre gli occhi e lo trova a pochi centimetri dalla sua faccia che lo fissa insistentemente.

Vuoi un ritratto anche tu?
CLICCA QUI


Guarda gli altri ritratti: CLICCA QUI.

Categorie

Guarda i ritratti a olio su tela di: