Amare un cane è facile

Negli ultimi anni ho notato, forse perché anch’io ne ho uno, che sempre più persone possiedono un cane.


amati_cani


Non solo, i cani sono sempre più al centro delle nostre attenzioni e molto spesso vengono umanizzati.
Ultimamente si stanno diffondendo gli aperidog (in locali dove i cani arrivano tirati a lustro insieme ai loro padroni), che si rivelano ottime occasioni di confronto e di socializzazione. Vengono messi in commercio nuovi prodotti per il settore come per esempio i passeggini per cani, accessori griffati, etc., negli ultimi anni si è generato un enorme business.

C’è chi dice che scegliere di stare in compagnia di un cane anziché di un essere umano sia molto più facile, meno aspettative, reazioni prevedibili, comportamenti affidabili, meno misteri, più fedeltà, sicuro amore sincero incondizionato. Niente difficili domande se non basate sui soli bisogni primari+gioco+amore.

Io ho un’altra opinione.

Penso che i veloci cambiamenti di vita che abbiamo avuto negli ultimi 70 anni abbiano generato in noi un generale imbruttimento, dovuto ai ritmi frenetici e stressanti. Il “logorio della vita moderna” ci allontana progressivamente sempre di più dalla “nostra” natura, dal profumo dell’erba e dalle puzze naturali della vita di campagna, sostituite dalle inodori e pericolosissime polveri sottili e dallo smog cittadino.


cane_amato


Prende il sopravvento su tutto l’individuo con le sue personali esigenze da anteporre egoisticamente a chiunque abbia di fianco: nel lavoro, alla fila in posta o in macchina al semaforo.

Siamo sempre più disumanizzati e de-naturizzati. Non vediamo più le galline, non accarezziamo più i conigli, non giochiamo più con le lucertole, non guardiamo nelle antenne le lumache.
Così pare che l’unica soluzione e l’unico valido succedaneo possa essere l’animale cane (o gatto). Il nostro pet sta nella nostra casa, ci aspetta, ci accoglie e ci restituisce quel minimo di istinto che possiamo ancora “sopportare” e cercare di tirare fuori da noi stessi per sentirci ancora un pochino animaletti.

Eppoi c’è il desiderio di accudire per riempire le nostre giornate. Abbiamo modelli di perfezione assurdi e impossibili, non dovremmo invecchiare, non vorremmo che i nostri figli crescessero, andando contro il naturale corso della vita. Ecco che il cane è un bambimo per sempre e non può vivere senza di noi. Ci guarda senza giudicare e chiede solo la nostra attenzione, ci fa sentire utili. Una meravigliosa sensazione!


amare_un_cane


È anche vero che di certo i motivi per amarli non ci mancano, la rivista Time ha individuato i seguenti:

1. Ci fanno ridere, si diverte molto di più chi ha un cane rispetto a chi non ha animali domestici

2. Sono fedeli, ci vedono membri del loro branco e proprio per questo non ci possono abbandonare

3. Ci rendono più socievoli, i cani per strada si annusano e questo porta i loro padroni a chiacchierare

4. Con loro siamo più in salute, nelle nostre case la loro presenza porta comunità di microbi che possono prevenire alcune allergie

5. Ci rendono più attivi, l’obbligo di portarli fuori ci induce a fare insieme a loro delle passeggiate all’aria aperta

6. Ci salvano la vita, ci proteggono, per esempio sono in grado di prevenire di almeno un quarto d’ora gli attacchi epilettici dei propri padroni

7. Ci danno un obiettivo, soprattutto per gli anziani un cane da un senso alle loro giornate

8. Ci rendono più sicuri di noi stessi, avere a che fare con i cani aumenta l’autostima

9. Ci rendono sensibilmente più felici, guardarli negli occhi produce in noi un rilascio di ossitocina, l’ormone del benessere e della felicità.

Impossibile starne senza.


Desideri il ritratto del tuo amato animale? Clicca qui.

ritratti_tanti